Plastico digitale "Mina"

Uno scorcio del plastico durante il montaggio

Il grande plastico donato dal sig. Riccardo Mina è interamente a comando elettronico digitale, che permette di pilotare un numero qualsiasi di convogli contemporaneamente ed in modo indipendente l’uno dall’altro, in un modo stupefacentemente simile a quello in cui circolano i treni nella realtà.

Come nei sistemi reali dalla tecnologia più avanzata, il traffico dei convogli sulla ferrovia in miniatura è gestito da un calcolatore elettronico, che si occupa di controllare tutti gli aspetti della sicurezza (ad esempio, impedire che due treni marcianti in senso opposto vengano inoltrati sullo stesso binario) e di trasmettere alle locomotive gli ordini impartiti dall’operatore. Infatti, la parte “attiva” della circolazione dei convogli è sempre in carico all’uomo, che (come il macchinista) comanda le singole locomotive e (come il capostazione) decide quale treno far partire, su quale binario fermarlo, ecc.

L’impianto è suddiviso in due sezioni distinte, una adatta ad ospitare modelli in scala H0 sistema Marklin a terza rotaia, mentre l’altra è destinata ai convogli, sempre in scala H0, nel più comune sistema “a due rotaie”.

Complessivamente, l’opera raggiunge le dimensioni di 10 x 2,2 m, e comprende:

  • 105 tratte di binario
  • 55 deviatoi
  • 14 segnali luminosi
  • 5 segnali ad ala
  • 9 sganciatori
  • 2 stazioni di transito
  • 1 stazione di testa (con coincidenza per una linea punto-punto a scartamento ridotto ed una linea punto-punto a cremagliera
  • 2 stazioni nascoste
  • 1 deposito locomotive con scalo e piattaforma girevole
  • 1 scalo merci con gru a telecomando digitale

Orario di funzionamento

Il palstico è in servizio nei seguenti giorni ed orari:

Sabato Per tutta la fascia di apertura pomeridiana
Altri orari su appuntamento per comitive